Home

Il Console Onorario


Dott. Pierluigi Aluisio: fondatore e Presidente del Gruppo Venicecom, gruppo Informatico leader nella progettazione, sviluppo e gestione di soluzioni ICT per grandi Clienti pubblici e privati. Il gruppo opera in Italia, Europa, Russia ed Asia Centrale (Kazakhstan, Turkmenistan), Medio Oriente (Iraq).

A fronte del crescente lavoro sviluppato fin dal 2005 dal Gruppo Venicecom nella Repubblica del Kazakhstan e delle importanti relazioni istituzionali instaurate, il Dott. Aluisio ha ricevuto le Lettere Patenti della Repubblica del Kazakhstan il 27 aprile 2012 e l’Exequatur della Repubblica Italiana il 4 luglio 2012, venendo così nominato Console Onorario del Kazakhstan in Venezia.

Servizi del Consolato Onorario della Repubblica del Kazakhstan a Venezia

Il Consolato Onorario è disciplinato dalle norme contenute nella Convenzione di Vienna del 24 Aprile 1963, che lo definisce un ufficio di rappresentanza retto dal Console Onorario, svolge funzioni burocratiche non di diritto internazionale.

Tra le funzioni consolari, il Console Onorario si occupa di assistere e tutelare i cittadini dello Stato che rappresenta nello Stato ospitante e promuovere le relazioni tra lo Stato rappresentato e quello ospitante; il Console Onorario viene nominato dallo Stato rappresentato con emissione dell’ Exequatur.

Le attività principali del Consolato Onorario del Kazakhstan a Venezia sono:

  1. Sviluppare le relazioni commerciali tra Italia e Kazakhstan fornendo informazioni, consulenza e supporto commerciale ad Aziende ed Imprenditori che intendono aprire o sviluppare una relazione commerciale tra i due Paesi;
  2. Organizzare periodici Workshop Tematici e Business Forum in Italia e Missioni Esplorative in Kazakhstan;
  3. Assistere le Delegazioni Governative ed Imprenditoriali Kazakhe in visita in Italia;
  4. Sviluppare le relazioni culturali e la conoscenza reciproca tra le due nazioni e i due popoli.

Per quanto riguarda i Visti di ingresso nel Paese, visto il successo della decisione del Governo della Repubblica del Kazakhstan del 26 giugno 2015 №483 “Sulle modifiche ed integrazioni al decreto del Governo della Repubblica del Kazakhstan del 21 gennaio 2012 №148″ che permetteva il Regime di Ingresso nel Paese senza Visto fino a 15 giorni di permanenza, dall’ 1 Gennaio 2017 il Regime di ingresso nel Paese senza Visto è stato esteso a 30 giorni di permanenza: si rimanda a tale proposito alla comunicazione presente sul sito dell’ Ambasciata del Kazakhstan a Roma: messaggio pubblicato sul sito dell’Ambasciata del Kazakhstan in Italia – sezione Consolato:

Annuncio sul prolungamento del Regime d’ingresso in Kazakhstan senza Visto dall’ 1 Gennaio 2017

In conformità con la risoluzione del Governo della Repubblica del Kazakhstan datata 23 dicembre 2016 № 838 “Sulla modifica della risoluzione del Governo della Repubblica del Kazakhstan datata 21 gennaio 2012 № 148″, “Sulla adozione di norme di ingresso e soggiorno degli immigrati nella Repubblica del Kazakhstan e la loro partenza dalla Repubblica del Kazakhstan e sul regolamento di attuazione del controllo migratorio, e anche la registrazione degli stranieri e apolidi che attraversano illegalmente il confine di Stato della Repubblica del Kazakhstan, che irregolarmente soggiornano nel territorio della Repubblica del Kazakhstan, così come gli individui ai quali è vietato l’ingresso nel territorio della Repubblica del Kazakhstan”.

I cittadini dei Paesi seguenti possono entrare e uscire dal Kazakhstan senza il rilascio del Visto se il periodo di soggiorno nella Repubblica del Kazakhstan non supera i 30 giorni di calendario dal momento dell’ attraversamento del confine di Stato della Repubblica del Kazakhstan:

Australia, Austria, Belgio, Bulgaria, Canada, Cile, Croazia, Cipro, Repubblica Ceca, Danimarca, Estonia, Finlandia, Francia, Germania, Grecia, Ungheria, Islanda, Irlanda, Israele, Italia, Giappone, Lettonia, Lituania, Lussemburgo, Malesia, Malta, Messico, Monaco, Paesi Bassi, Nuova Zelanda, Norvegia, Polonia, Portogallo, Repubblica di Corea, Romania, Singapore, Slovacchia, Slovenia, Spagna, Svezia, Svizzera, Turchia, Emirati Arabi Uniti, Regno Unito di Gran Bretagna e Irlanda del Nord, Stati Uniti d’America.

Si informa, inoltre, che gli affari gli organi interni della Repubblica del Kazakhstan esercitano il rilascio dei Visti categoria ad ingresso singolo e di categoria “business” per un periodo massimo di trenta giorni di calendario in base alla domanda di proroga di un soggiorno nel territorio della Repubblica di Kazakhstan superiore a trenta giorni di calendario per motivi di lavoro.
Per ulteriori dettagli, i funzionari del Dipartimento di Servizio Consolare del Ministero degli Esteri del Kazakistan sono a disposizione per fornire consulenza telefonica (i numeri sono disponibili sul sito ufficiale del Ministero).

Il Consolato Onorario del Kazakhstan a Venezia supporta comunque Aziende e Cittadini Italiani all’ottenimento di altri tipi di Visto d’ingresso nel Paese. Per ulteriori informazioni, scrivete a: visti@consolatokazakhstan.venezia.it.

Per ulteriori informazioni sull’Ambasciata e sul Consolato Generale del Kazakhstan a Roma vi preghiamo di fare riferimento ai link sottostanti.

Link Informativi